giovedì 18 giugno 2015

Crampi notturni: cause e rimedi naturali per prevenirli

Crampi notturni: cause e rimedi naturali per prevenirli


crampi notturni
Essere svegliati nel cuore della notte dai forti dolori causati da crampi alle gambe non è esattamente una cosa piacevole. Eppure è un’esperienza che accomuna tantissime persone, in forma sporadica, o ripetuta.
In genere i crampi notturni sono degli eventi che colpiscono i muscoli del polpaccio, della coscia o del piede. Vediamo di conoscere meglio queste contrazioni dolorose, le loro cause e alcuni rimedi naturali che possono aiutarci a trattarle e prevenirle.
Cause
Le cause che portano al verificarsi di crampi muscolari sono le più varie. Possono essere dovute all’ affaticamento generato da esercizi estremi, o anche a particolari condizioni, come ad esempio la gravidanza. Altre situazioni che portano ai crampi notturni sono:
  • disidratazione;
  • carenza di minerali come magnesio, potassio, calcio e sodio, dovuta a una cattiva alimentazione o a un eccesso di sudorazione;
  • posizioni innaturali assunte per lungo periodo;
  • condizioni mediche specifiche come malattie renali o della tiroide;
  • condizioni che influenzano la circolazione sanguigna;
  • infezioni o intossicazioni da metalli, come ad esempio il piombo o il mercurio;
  • effetti collaterali di alcuni farmaci.
Cosa fare
Il dolore improvviso di un crampo notturno è una cosa straziante. Esistono però alcune cose che possiamo fare nell’ immediato per eliminare il fastidio.
Allungare e massaggiare la parte interessata dal crampo è la prima soluzione. Potete provare anche alcune posizioni di stretching, come ad esempio quella di piegare il piede, in modo che le dita siano rivolte verso lo stinco.
Fare una doccia calda o un bagno, per rilassare i muscoli. Anche un impacco caldo va bene.
Massaggiare il muscolo dolorante.
Come prevenire i crampi
Per la prevenzione dei crampi notturni è necessario  comprendere innanzitutto quale sia la causa scatenante che produce la contrazione.
Se pensate che i crampi siano causati dai vostri farmaci, discutete col medico di questo problema.
Ricordatevi comunque che nutrirvi bene e idratarvi correttamente è il punto di partenza per prevenire questa condizione. Cibi ricchi di potassio calcio e magnesio sono i vostri alleati. Il calcio e il magnesio sono coinvolti negli impulsi nervosi e nell’ attività muscolare. Il calcio è necessario per contrarre il muscolo e il magnesio per rilassarlo. Uno squilibrio dei loro livelli può causare i crampi.
Anche fare stretching durante il giorno, e soprattutto alla fine di ogni allenamento, può ridurre i disturbi.
Non sottovalutate inoltre la carenza di vitamina E, la cui assunzione potrebbe dar sollievo in casi di contrazioni muscolari notturne. Infine, esistono alcune piante che possono venire in nostro soccorso, come il gingko, l’equiseto, lo zafferano, l’estratto di bacche di sambuco e la clorofilla. Rivolgetevi al vostro erborista di fiducia per comprendere quella più adatta a voi.
Se i crampi sono persistenti e gravi e se osservate la presenza di debolezza muscolare, non esitate a contattare uno specialista.

(Foto: myrelaxis)
fonte ambientebio.it

Google+ Badge